iconeiconeiconeiconeiconeiconeicone
News
<< News

 

Studio Legale Del Carlo - News Giovanni Del Carlo
Consulenza Stragiudiziale

 


REGIONE TOSCANA
20-06-2017

 

"Cinque nuovi bandi in arrivo: 51 milioni per le imprese toscane"

Una grande e imperdibile novità si sta aprendo per le micro, piccole e medie imprese toscane (compresi i liberi professionisti).

La Regione Toscana il 5 luglio prossimo aprirà lo sportello per la presentazione delle domande su 5 nuovi bandi con una dotazione complessiva di 51 milioni di euro, con l'obiettivo dichiarato di spingere il sistema produttivo regionale ad innovare e a modernizzarsi per continuare ad essere competitivo e indirizzarsi verso la strategia nazionale e regionale di Industria 4.0.

Tre dei cinque bandi (per complessivi 18,5 mln di euro) agevoleranno la realizzazione di progetti in ricerca e sviluppo:

1. Progetti di Ricerca e Sviluppo rivolto a MPMI singole o associate con o senza organismi di ricerca (8,9 mln)

2. Progetti strategici di Ricerca e Sviluppo rivolto a grandi imprese in cooperazione con almento 3 MPMI con o senza organismi di ricerca (6,1 mln)

3. Progetti attuativi dei Protocolli di Insediamento rivolte a grandi imprese e MPMI che hanno presentato progetti di R&S relativi alla graduatoria dell'Avviso sui protocolli di Insediamento che non sono stati finanziati per carenza di risorse (3,5 mln)

L'accesso ai finanziamenti è esteso anche ai liberi professionisti.

L’aiuto è concesso in forma di FONDO PERDUTO!!

Gli altri due bandi prevedono aiuti agli investimenti sotto forma di fondo rotativo (23 mln di euro) rivolto alle MPMI e di microcredito (10 mln di euro) rivolto alle micro e piccole imprese. Si tratta di finanziamenti a tasso zero da restituire alle Regione in 7 anni con un preammortamento di 18 mesi. Le imprese (oltre ai liberi professionisti) devono essere costituite da almeno 2 anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso all'agevolazione e devono effettuare investimenti in beni materiali ed immateriali in Toscana. Prestito e microcredito sono concessi rispettivamente in una percentuale che varia dal 50% al 70% e dal 55% al 70%del costo totale ammissibile in funzione della tipologia di investimento